Renato Ravanelli

Amministratore Delegato

ravanelli

Renato Ravanelli è Amministratore Delegato di F2i dall’ottobre 2014. Con l’apporto di una forte competenza tecnica e finanziaria, nonché una vasta competenza manageriale nel settore dell’energia e delle utilities, guida il Team di F2i e sovrintende a tutti gli investimenti.

Nel corso della sua carriera, è stato responsabile di operazioni di M&A per un valore complessivo di 16 miliardi di euro. Esperto riconosciuto nel settore delle infrastrutture e del mercato italiano delle utilities, ha un’ampia rete di relazioni istituzionali e d’affari.

Dopo la Laurea a pieni voti in Economia presso l’Università Cattolica di Milano, ha iniziato la sua carriera come ricercatore, poi macroeconomista ed analista industriale nei dipartimenti di Ricerca Economica di primarie istituzioni finanziarie italiane. Prima dell’arrivo in F2i, ha ricoperto per molti anni ruoli manageriali apicali, nei settori dell’energia e delle utilities, in società quotate:

  • dal 1996 al 2005 ha assunto cariche di importanza crescente in Aem, la principale multiutility regionale italiana, per la quale ha curato il processo di quotazione alla Borsa Italiana, per poi essere nominato Direttore Strategie, e successivamente promosso a Chief Financial Officier (CFO) del Gruppo;
  • tra il 2005 e il 2007 è stato CFO e Membro Esecutivo del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Edison, uno dei maggiori operatori in Italia nella produzione di energia elettrica e nella commercializzazione di gas naturale;
  • dal 2008 al 2014, è stato Managing Director e membro dell’Executive Board del Gruppo A2A, la principale multiutility italiana che opera con i suoi 13.000 dipendenti in diversi settori dell’industria energetica.

Renato Ravanelli dal 2010 è membro indipendente del Comitato Investimenti di Inframed, il maggiore fondo infrastrutturale europeo dedicato allo sviluppo di infrastrutture strategiche nelle regioni del Nord Africa, del Medio Oriente e della Turchia.

L’Amministratore Delegato di F2i è responsabile di tutte le attività della SGR e dei fondi da essa gestiti, con particolare riguardo ai progetti di investimento e alle decisioni strategiche delle società detenute in portafoglio.