Strategia

La politica di investimento di F2i mira a creare un portafoglio diversificato di partecipazioni in società attive in tutti i settori infrastrutturali, prevalentemente in Italia. F2i si propone di acquisire quote di maggioranza o di minoranza qualificata, che consentano di esercitare un ruolo di rilievo nella governance societaria per creare valore, aggregando operatori esistenti per raggiungere una dimensione di scala adeguata al tipo di attività svolta.

L’obiettivo è creare valore durevole e garantire agli investitori stabili e solidi ritorni.

Aree di Investimento

Trasporti e Logistica

Aeroporti, porti, autostrade e ferrovie. Con le proprie infrastrutture, le società di F2i uniscono l’Italia e la collegano con il mondo.

Energie per la Transizione

F2i è stato tra i primi fondi in Italia a credere e ad investire nelle energie da fonti rinnovabili: eolico, solare e biomasse.

Reti di Distribuzione

Con 2i Rete Gas, il secondo operatore nazionale per dimensione nella distribuzione del gas, F2i porta energia a 4,5 milioni di utenti su tutto il territorio nazionale.

Reti di Telecomunicazione

L’ingresso del Fondo nelle telecomunicazioni risale al 2011 con l’investimento in Metroweb e il successivo impegno per lo sviluppo della sua infrastruttura in fibra ottica.

Infrastrutture socio-sanitarie

Dal 2016 F2i è entrato in questo settore fondamentale per il sistema Italia: grazie a una quota del 40% in Kos F2i ha investito in uno dei primi gruppi sanitari italiani.

Economia Circolare

Attraverso il Fondo per le infrastrutture sostenibili, nato nel 2021, F2i ha iniziato ad investire in aziende operanti nel comparto infrastrutturale che possano coniugare la crescita industriale con un progressivo e continuo miglioramento dei parametri ambientali, sociali e di governance.